News archive 02/03/2021

FINO ALLA FINE, SECONDA TAPPA: A.C. PUDDRA 2.0-LA BANDA DE PORTA ROMANA 2-3

Il viaggio nelle rimonte del Campionato Universitario 2019/2020 prosegue con la vittoria di Ronchi e compagni

Torna l'appuntamento con le migliori rimonte delle competizioni Cun nella stagione 2019/2020. Dopo la vittoria di Arrowsticino su Golden Boys, ecco un altro successo per 3-2 dopo uno svantaggio di due reti. Tra le migliori debuttanti del Campionato Universitario 2019/2020 c'è sicuramente La Banda de Porta Romana. I ragazzi capitanati da Ronchi hanno subito ottenuto un ottimo piazzamento: il secondo posto nella Lega Calcio Statale, girone con squadre ben più abituate a questo tipo di appuntamenti come Brera (che chiuderà prima con 19 punti, solo 1 in più dei giallorossi che si aggiudicano anche lo scontro diretto), Chiavo Veronica, I Fioi e A.C. Puddra, nonché la qualificazione ai quarti di finale del Trofeo delle Aziende battendo i campioni in carica di Cambusa. Proprio contro l'A.C. Puddra è arrivata una delle vittorie più emozionanti della Banda.

22 novembre 2019, seconda giornata di Regular Season. Ronchi e compagni arrivano dal brutto ko all'esordio con I Ragazzi del Lago, e anche l'avvio di gara del Triestina Stadium contro l'A.C. Puddra (rinnovatosi e per l'occasione arricchita del "2.0" nel nome) non sembra dei migliori. Pronti via e l'A.C. Puddra si porta subito sul 2-0: a portare in vantaggio i "Blues" ci pensa Quintieri, con una punizione a fil di palo che sorprende Limongi e regala l'1-0 ai calabresi. Il raddoppio arriva poco dopo grazie ad una giocata sensazionale del miglior giocatore della squadra, Sesti, che supera con un doppio passo Ronchi e batte Limongi in diagonale.

Un 2-0 che taglierebbe le gambe a molte squadre, considerando anche il fatto che la sfortuna sembra abbattersi sui giallorossi: alla prima occasione, infatti, Semeria colpisce il palo in diagonale, sfiorando subito la rete necessaria ad accorciare le distanze. Poco prima dell'intervallo, però, arriva il gol dell'1-2: a siglarlo è il miglior giocatore della Banda e, a mani basse, uno dei migliori di tutto il Campionato Universitario per quanto fatto vedere sin dai primi minuti del torneo. Stiamo parlando di Alberto Rovello, mancino puro che riesce comunque a superare De Marco in diagonale sull'assist di Maccioni.

Nella ripresa, le parate di Di Marco e Limongi sembrano cristallizzare il risultato, ma il portiere di Puddra non può nulla sul tap-in di Rosi dopo la grande parata sul sinistro ravvicinato di Rovello. Il 2-2, però, dura poco, perché è ancora Rovello, dopo lo sciagurato errore in uscita di Canonaco, a depositare da pochi passi sul secondo assist di giornata di Maccioni. Ci pensano poi i guantoni di Limongi a blindare una preziosissima vittoria: il 3-2 contro A.C. Puddra, infatti, sarà il primo dei sei successi con cui la Banda de Porta Romana si aggiudicherà il secondo posto nel raggruppamento.

Una partita che è stato un punto di svolta, come ammesso dallo stesso Nicolò Ronchi, difensore e capitano della Banda, che ai nostri microfoni ha ripercorso la vittoria contro l'A.C. Puddra: "Dopo la prima partita ci siamo un attimo spaventati, ci siamo ridimensionati perché abbiamo perso 4-2 e in modo brutto, non si prospettava il torneo che poi abbiamo fatto. Dopo i due gol in 10 minuti, nella partita contro Puddra, abbiamo pensato "Dobbiamo fare qualcosa". Il palo di Semeria ha segnato il nostro cambiamento. Lì per lì c'è stato rammarico per l'occasione, il gol a fine primo tempo ci ha aiutato. Ci siamo riuniti e ritrovati e da lì è partito il cambiamento che ci ha fatto vincere tutte le partite. Quella è stata la chiave del nostro torneo. Abbiamo capito i nostri punti forti, vale a dire Rovello: quando è in forma non ce n'è per nessuno. Dopo i due gol iniziali siamo riusciti a segnare, ci siamo compattati bene e abbiamo vinto, anche grazie alla parata decisiva di Limongi. Se non avessimo vinto quella partita, non sono così sicuro che saremmo riusciti a trovare la continuità che poi in effetti abbiamo trovato. Quella è stata una partita molto tesa, con un risultato in bilico fino all'ultimo. Vincere 3-2 soffrendo è stato come togliersi un peso, ci siamo sloccati. Quei tre punti sono stati fondamentali a livello di classifica. Se avessimo perso le prime due partite, e tra l'altro anche nella terza contro Chiavo Veronica abbiamo sofferto, magari avremmo approcciato in modo diverso. Non so se sarebbe andata allo stesso modo"

Ecco gli highlights di quella partita: