Archivio news 05/05/2018

IL PARTIZAN DEGRADO SI GODE IL SUO GIOIELLO MERIGO

I numeri di un grande leader silenzioso

Il calcio è uno sport di squadra e per ottenere grandi risultati serve, in primis, una solida compattezza di gruppo. Ma è anche vero, però, che esistono delle tipologie di singoli che si distinguono all'interno delle squadre: ci sono leader che spesso motivano i propri compagni e li trascinano a grandi obiettivi; allenatori che cercano di distogliere le attenzioni dalla propria squadra e attirarle a sé per far si che i propri giocatori non abbiano distrazioni; ed infine, esistono calciatori che parlano poco ma, per conto loro, lasciano che sia il campo a parlare.

 

Cristian Merigo, talento silenzioso del Partizan Degrado, rientra nell'ultima categoria. Giovane, umile e tanta, ma proprio tanta, passione per il calcio. Quest'anno, la sua squadra ha affrontato diversi avversari che, almeno sulla carta, sembravano essere decisamente superiori; ma il Partizan non ha mai mollato contro nessuno, arrivando a far sudare grandi squadre e spesso batterle.

 

Ma la ciliegina sulla torta è il tocco di qualità di questo ragazzo che, in mezzo a tanta grinta e cattiveria agonistica, ha fatto la differenza: il Partizan Degrado, contro tutti i pronostici, si trova in semifinale del Trofeo degli Atenei e Merigo è uno dei maggiori artefici di questa grande impresa.

 

Per dimostrare ciò analizzeremo anche le sue statistiche:

 

Campionato di Prima Divisione:

 

Merigo, nella prima parte di stagione, ha totalizzato 5 presenze e siglato 5 reti: praticamente 1 goal a partita. Andò a segno, però, solamente in due gare: doppietta in occasione della vittoria per 10-1 contro il Real Napoli e una tripletta all'Alcione nel pareggio per 3-3.

 

Il Partizan chiude al quarto posto ed è costretto a passare per i Play Off. La sfida è un primo crocevia stagionale ed ecco che il leader silenzioso sale in cattedra. Nel match contro International Bocconi Squad, Merigo segna 5 goal: risultato finale 6-4 per il Partizan.

 

Trofeo Degli Atenei:

 

Nella competizione attualmente in corso, Merigo ha partecipato a tutte e 4 le gare, segnando la bellezza di 9 goal: doppietta importantissima contro il Bar Wengè, match che finì 4-2 per il Degrado; altra doppietta, seppur vana contro Sesto Best: la gara vide vincere quest'ultimi per 4-2.

 

Ma il Partizan riesce a qualificarsi ai quarti, dove incontra il Vela: il pronostico non è favorevole alla squadra di Merigo, il Vela arriva all'incontro da capolista di un girone dominato contro avversari del calibro di A.C. Picchia, Intercity Night e Sporting Bisanzio.

 

Risultato? 7-3 Partizan con tanto di pokerissimo da parte di Merigo.

 

Con 19 reti stagionali in 11 gare, Merigo è uno dei migliori calciatori della sua squadra, ma anche del panorama CUN.

 

Fuel e Alcione sono avvisate: chi passa il turno non avrà assolutamente vita facile, perché Merigo e tutto il Partizan hanno fame di Vittoria.

(Cristian Merigo, centrocampista del Partizan Degrado)