Archivio news 04/10/2018

FOCUS ON: NEW ENTRY E VECCHIE CONOSCENZE

Molti team sono già ufficialmente iscritti alla stagione CUN 2018/2019.

Mentre mancano ancora poche settimane al primo fischio d'inizio, molte squadre hanno già completato l'iter necessario per iscriversi ufficialmente alla nuova stagione CUN 2018/2019. In particolare, il pacchetto comprende molte certezze dello scorso anno (alcune anche vere e proprie squadre storiche del Campionato Universitario), insieme a tante new entry tutte da scoprire durante la regular season.

Tra le nuove arrivate spiccano AC Brera e una vecchia conoscenza Cun: Cizeta FC, entrambe compagini molto attive sui social. La squadra capitanata da Critelli (Cizeta FC) si è già messa in mostra nelle diverse amichevoli che stanno caratterizzando questa fase prestagionale molto intensa: "Stiamo ancora collaudando il gruppo e proprio per questo continuiamo a lavorare anche per trovare la forma migliore", le parole del leader giallorosso.

Anche l'AC Brera sta ultimando alcuni dettagli dettagli prima dell'avvio della competizione. Uno dei suoi leader principali, Garofoli, sembra molto ottimista per questa stagione, nella quale sicuramente i ragazzi rossoblu proveranno ad accedere nel Trofeo degli Atenei.

Tra le novità ci sono anche altre tre squadre molto interessanti: FC Amalgama, Scarsenal e FC Cormanolo, quest'ultima vivrà un vero e proprio derby con l'AC Brera, visti i rapporti tra i rispettivi giocatori delle due squadre (sfida tra i fratelli Garofoli.) Sarà invece Benedetti uno degli uomini dello Scarsenal da seguire con particolare attenzione, soprattutto per il fatto che questo team non si pone limiti in questa annata. Infine, per l'FC Amalgama, gli occhi sono puntati su Andriollo, elemento che, assieme ad altri diversi talenti del suo team, aspira al raggiungimento di grandi traguardi, come appunto le semifinali della Coppa delle Università se non addirittura un posto nel Trofeo degli Atenei.

Tra le conferme dello scorso anno spiccano ovviamente l'Alcione '90, Sesto Best e Milanesi Smog. Tre squadre che lo scorso anno hanno compiuto un percorso spettacolare, chiuso nella fase finale del Trofeo degli Atenei. I campioni in carica (Alcione '90) rappresentano la vera corrazzata di questa competizione: tanti talenti (Mura, Balzarini ecc.) e un'ottima organizzazione di gioco. Sesto Best punta invece ancora sulle giocate di Magistrelli e Curia, bomber di rara esperienza nonostante la giovane età. Si parla inoltre di un possibile nuovo arrivato (notizia super segreta) che potrebbe spostare totalmente gli equilibri. Infine per Milanesi Smog le speranze risiedono sempre su Bianchi e Iurlaro, giocatori di incredibile qualità che quest'anno però dovrà provare a raggiungere la finalissima.

Le altre certezze sono rappresentate da Euromilano, Agharti I Fioi. Tutte e tre sono squadre che fanno della loro organizzazione interna la vera arma in più: l'Agharti punterà anche quest'anno sul fattore "tifosi", elemento di fondamentale importanza per una squadra che è in netta crescita. Mola e compagni cercheranno di migliorarsi sicuramente anche quest'anno dopo i grandi progressi della scorsa stagione. Euromilano è pronta invece a fare affidamento ancora sulle giocate di Crista e D'Amore, players che hanno sempre giocato un buonissimo calcio nella passata stagione, e che quest'anno tenteranno di raggiungere le fasi finali del Trofeo degli Atenei. Chiude il pacchetto la squadra de I Fioi, giovani calciatori che sanno tatticamente gestire bene tutte le gare dell'anno: sarà Torchio l'uomo più atteso, dopo gli infiniti gol realizzati alla prima apparizione nella competizione CUN.

Impossibile inoltre non citare Bar Wengè: Anelli e compagne entrano di diritto nelle top 10 favorite al successo finale della competizione, anche perchè i rossoneri han saputo rinforzarsi in diversi reparti. Spicca il nome di Nocco, che andrà ad alzare l'asticella nella zona del centrocampo, mentre in difesa toccherà a capitan Matrone l'arduo compito di scacciare ogni possibile pericolo.

Non mancheranno nemmeno Chiavo Veronica, Dinamo Bief, Naba e Cambusa (ex Piadart). Cinque team che ambiscono a un buon piazzamento nella Coppa delle Università, se non addirittura al sogno Trofeo degli Atenei. Il percorso per loro sarà leggermente più complicato, ma come ci hanno insegnato lo scorso anno, tutte sapranno mettere in difficoltà qualsiasi rivale. I rispettivi leader, Barretta, Masserini, Damascelli e Cortellini, appaiono molto ottimisti per questa edizione, e prometto importanti novità (sopratutto sul piano di gioco) che potrebbero rivelarsi decisive per i loro percorsi.